Recursos de colección

AMS Acta (11.650 recursos)

Repository of the University of Bologna.

["viewname_eprint_types" not defined] = Documento relativo ad un convegno o altro evento

Mostrando recursos 1 - 20 de 1.704

  1. Macro-Scale Underground Geomechanical and Thermal Mapping for Very Shallow Geothermal Applications

    Tinti, Francesco; Kasmaee, Sara; Elkarmoty, Mohamed; Bonduà, Stefano; Bortolotti, Villiam; Bruno, Roberto
    The document is an extended abstract presented at "GeoENV 2016", the 11th International Conference on Geostatistics for Environmental Application Conference, 6-8 July 2016, Lisbon, Portugal.

  2. "Ce n'est pas des maths ça!!" Dal fatico all'enfatico nei dialoghi per l'insegnamento del FLE (2004)

    Mengoli, Michela

  3. "Ce n'est pas des maths ça!!" Dal fatico all'enfatico nei dialoghi per l'insegnamento del FLE (2004)

    Mengoli, Michela

  4. "Ce n'est pas des maths ça!!" Dal fatico all'enfatico nei dialoghi per l'insegnamento del FLE (2004)

    Mengoli, Michela

  5. Politiche, azioni e strumenti: la sperimentazione del servizio "Garanzia di originalità" dell'Università di Bologna

    Garofalo, Milena; Vignocchi, Marialaura
    Nel 2010 l’Università di Bologna ha avviato una sperimentazione per testare l’utilizzo di strumenti automatici a supporto della rilevazione del plagio negli elaborati finali dei suoi studenti. Nell’intervento verranno illustrate le finalità del progetto, le modalità di realizzazione e i risultati della sperimentazione che ha coinvolto i docenti e gli studenti di 27 Corsi di Studio e 3 dottorati di ricerca. Verranno sottolineati, inoltre, gli aspetti giuridici relativi alla corretta gestione dei profili del diritto d’autore, affrontati preliminarmente all’avvio della sperimentazione.

  6. Le raffigurazioni musicali nella coroplastica della Sicilia greca (VI-III sec. a.C.)

    Bellia, Angela
    Nell’ambito degli studi archeologici, le ricerche hanno ampiamente trattato aspetti musicali dell’antichità attraverso l’iconografia delle ceramiche attiche e greche in generale. Manca da questa documentazione un’analoga trattazione della coroplastica con raffigurazioni musicali del mondo greco. Con questo progetto di ricerca si è inteso avviare l’elaborazione di corpora comprendenti lo studio di questo repertorio da organizzare per regioni, a partire dalla Sicilia. Sono stati individuati trentacinque siti di rinvenimento di statuette di suonatori, più frequentemente di suonatrici, singole o in gruppo, di aulos, tympanon, kymbala, kithara, arpa presso le aree sacre urbane ed extraurbane, gli abitati e le necropoli. La classificazione ha consentito...

  7. Le raffigurazioni musicali nella coroplastica della Sicilia greca (VI-III sec. a.C.)

    Bellia, Angela
    Nell’ambito degli studi archeologici, le ricerche hanno ampiamente trattato aspetti musicali dell’antichità attraverso l’iconografia delle ceramiche attiche e greche in generale. Manca da questa documentazione un’analoga trattazione della coroplastica con raffigurazioni musicali del mondo greco. Con questo progetto di ricerca si è inteso avviare l’elaborazione di corpora comprendenti lo studio di questo repertorio da organizzare per regioni, a partire dalla Sicilia. Sono stati individuati trentacinque siti di rinvenimento di statuette di suonatori, più frequentemente di suonatrici, singole o in gruppo, di aulos, tympanon, kymbala, kithara, arpa presso le aree sacre urbane ed extraurbane, gli abitati e le necropoli. La classificazione ha consentito...

  8. Le raffigurazioni musicali nella coroplastica della Sicilia greca (VI-III sec. a.C.)

    Bellia, Angela
    Nell’ambito degli studi archeologici, le ricerche hanno ampiamente trattato aspetti musicali dell’antichità attraverso l’iconografia delle ceramiche attiche e greche in generale. Manca da questa documentazione un’analoga trattazione della coroplastica con raffigurazioni musicali del mondo greco. Con questo progetto di ricerca si è inteso avviare l’elaborazione di corpora comprendenti lo studio di questo repertorio da organizzare per regioni, a partire dalla Sicilia. Sono stati individuati trentacinque siti di rinvenimento di statuette di suonatori, più frequentemente di suonatrici, singole o in gruppo, di aulos, tympanon, kymbala, kithara, arpa presso le aree sacre urbane ed extraurbane, gli abitati e le necropoli. La classificazione ha consentito...

  9. Mito, musica e rito nelle raffigurazioni musicali dei pinakes del Persephoneion di Locri Epizefirii (VI-V sec.a.C.)

    Bellia, Angela
    I pinakes locresi sono tavolette votive in terracotta del VI e V sec. a. C., per la maggior parte rinvenuti in frammenti, nel 1908, da Paolo Orsi, presso l’edicola tesauraria della Mannella a Locri Epizefirii, polis italiota che si distinse per la sua intensa attività cultuale e sacra e la vigile custodia di antichissime tradizioni mitiche e storiche. Nelle rappresentazioni dei coroplasti, talvolta veri artisti, l’ambiente locrese è individuabile attraverso la configurazione di templi dove, accanto a personaggi, animali e oggetti mitici o cultuali, sono riprodotti carri, arredamenti, vesti e drappi, suppellettili di uso e di cosmesi, e scene musicali...

  10. Noye's Fludde (L’Arca di Noè) di Benjamin Britten: il teatro didattico per l’apprendimento strumentale

    Bellia, Angela
    La fonte dell’Arca di Noè, opera completata da Benjamin Britten nel 1957, va ricercata nella tradizione tardo-medievale dei Miracle Plays di Chester, ovvero in quelle rappresentazioni popolari in volgare su soggetti biblici e agiografici che le varie corporazioni di arti e mestieri di quella e di altre città inglesi allestivano su carri trascinati in giro per le contrade. Non diversamente da quanto avveniva negli altri paesi del continente europeo, tale forma teatrale, che ebbe diverse denominazioni, era eseguita sia a scopo ricreativo dei fedeli, sia a scopo didattico come strumento adatto a insegnare la Bibbia ad una popolazione per la...

  11. Editoria italiana per l'insegnamento delle lingue straniere : storia e geografia (2)

    Mandich, A. M.; Ranzani, B.

  12. Editoria italiana per l’insegnamento delle lingue straniere: storia e geografia. Bibliografia

    Mandich, Anna M.; Ranzani, Bruna

  13. Presentazione

    Mandich, A. M.; Ranzani, B.

  14. Presentazione

    Mandich, A. M.; Ranzani, B.

  15. Presentazione

    Mandich, Anna M.; Ranzani, Bruna

  16. Vecchie e nuove competenze per misurare con misura: una sfida per la professione

    Turbanti, Simona
    Dopo aver evidenziato le conseguenze derivanti da una applicazione acritica della "cultura della misura" alla ricerca, in generale, e alle scienze umane e sociali in particolare, si cercherà di individuare possibili professionalità e competenze, anche connesse al background bibliotecario, focalizzate sull'utilizzo dei sistemi e delle tecniche bibliometriche.

  17. Nuovi ruoli, nuovi profili, nuovi ambiti professionali.

    Tammaro, Anna Maria
    Internet ed il Web hanno creato nuovi ambiti professionali, con tecnologie che stanno modificando il modo in cui si fa ricerca ed un forte impatto sull'innovazione, lo sviluppo, la crescita competitiva. Sono sempre più numerosi nuovi professionisti in grado di svolgere la loro attività anche al di fuori delle istituzioni culturali. Molte di queste nuove professioni sono nate dal Web in un contesto internazionale e vengono quindi chiamate in inglese, perché non c'è ancora una traduzione specifica o, se c'è, è poco usata. Molti dei nuovi profili, sono stati definiti dall'Unione Europea attraverso il modello ICT EUCIP. Le figure tradizionali...

  18. Mostre virtuali per biblioteche digitali: due casi a confronto.

    Salarelli, Alberto
    I software per la realizzazione di mostre virtuali stanno riscuotendo un notevole successo fra coloro che si occupano di biblioteche digitali grazie alla possibilità di promuovere in modo efficace i contenuti delle biblioteche stesse. Durante l'intervento si metteranno a confronto caratteristiche e funzioni di ‘Omeka’ e ‘Movio’.

  19. Metodologie semiotiche nell’universo terminologico e semantico dell’information discovery

    Raieli, Roberto
    L'intervento mette a confronto le attuali metodologie per la ricerca e la scoperta dell'informazione e delle risorse: la ricerca di tipo terminologico e il linguaggio term-based, tipici dell'Information retrieval (IR); la ricerca di tipo semantico, sviluppata soprattutto con il linguaggio dei linked data; la ricerca di tipo semiotico e il linguaggio content-based, sperimentati dal Multimedia information retrieval (MIR). Si approfondisce, quindi, la metodologia semiotica del MIR.

  20. La qualità dell’accesso agli archivi tramite le risorse di rete come questione cruciale per la professione contemporanea.

    Feliciati, Pierluigi
    Se la descrizione archivistica è mediazione tra gli archivi e gli utenti finali, gli standard internazionali e nazionali sono focalizzati sulla predisposizione di strumenti di input, rispettando perlopiù le informazioni originali tratte dal contesto di produzione e richiedendo spesso una mediazione estesa fino alla decodifica per gli utenti degli stessi strumenti di accesso (extended mediation). In ambiente digitale, questo paradigma – unito ad altre problematiche tra cui la scarsa utilizzabilità degli archivi on-line per i web agents non specializzati e l'urgenza della comunicazione degli archivi in formazione - dimostra tutta la sua inadeguatezza. È necessario dunque definire, collaborando con altri...

Aviso de cookies: Usamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios, para análisis estadístico y para mostrarle publicidad. Si continua navegando consideramos que acepta su uso en los términos establecidos en la Política de cookies.